06 Giu

Al via oggi il progetto SURE 5.0

Al via oggi il progetto SURE 5.0

Entra finalmente nella fase operativa il progetto “SURE 5.0: Sostenere la transizione verso la sostenibilità e la resilienza delle PMI verso Industria 5.0 negli ecosistemi di mobilità, trasporti e automotive, aerospaziale e difesa ed elettronica”, presentato nell’ambito di Horizon Europe e coordinato dal primo polo di competitività europeo del settore aerospaziale, Aerospace Valley, che ANFIA e INIZIATIVA si sono aggiudicate lo scorso febbraio.

Il 15 e 16 giugno si terrà a Bordeaux (Francia) il kick-off meeting di progetto, con l’obiettivo di rivedere i diversi pacchetti di lavoro ed i compiti e coordinare le azioni da compiere durante i primi sei mesi di attività.

Il progetto vede coinvolti 5 distretti produttivi europei che complessivamente rappresentano più di 1000 PMI e 3 centri di ricerca e tecnologia di eccellenza. Complessivamente, 11 partner provenienti da 8 diversi Paesi (Francia, Spagna, Austria, Germania, Irlanda, Italia, Estonia e Grecia) ed espressione di 3 ecosistemi industriali uniranno le forze per supportare le PMI nella loro transizione verso Industria 5.0.

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

16 Mag

Giffoni for kids: al via la call per startup, spin-off e progetti per bambini e ragazzi

Giffoni for kids: al via la call per startup, spin-off e progetti per bambini e ragazzi

E’ partita la call ad evidenza pubblica per Giffoni For Kids, il programma di Giffoni Innovation Hub per l’accelerazione di startup, spin-off e giovani talenti finanziato con l’avviso pubblico “Misure di rafforzamento dell’Ecosistema innovativo della Regione Campania (Por Campania FSE 2014- 2020 – ASSE III obiettivo specifico 14)”. Partner del progetto sono la società di consulenza finanziaria e direzionale Iniziativa Cube s.r.l. e l’Università degli Studi di Salerno con il Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems.

Qualche giorno fa la presentazione all’Innovation Village di Napoli insieme all’assessore regionale all’innovazione, ricerca e startup, Valeria Fascione e a tutti i player coinvolti nell’iniziativa: Luca Tesauro, CEO & Co-Founder di Giffoni Innovation HubJacopo Gubitosi, direttore generale di Giffoni, Marco Messina, partner di Iniziativa e Roberto Parente, Prof. Ordinario dell’Università degli Studi di Salerno.

La call è rivolta a tutte le startup costituite, ma anche a business idea che con la loro soluzione negli ambiti Media, Education, Edutainment, Environment, Health, Design, Communication, Energy, Smart Communities, Games, Food e Fashion, puntino a realizzare un prodotto/servizio o un impatto positivo per il target bambini e adolescenti.

“Contiamo che Giffoni for Kids possa rappresentare una grande opportunità per startup ed innovatori provenienti da tutta Italia – sottolinea Marco Messina, partner di Iniziativa – Grazie ad un programma di accelerazione ad alto valore aggiunto che prevede il coinvolgimento di un vasto network di partner, sia industriali che finanziari, in una location dotata di moderne tecnologie idonea ad alimentare la creatività ed un sistema in grado di generare una pluralità di occasioni per lo sviluppo per le startup partecipanti”

Leggi l’articolo su Quotidiano Nazionale

Leggi l’articolo su Wired

16 Mar

Iniziativa advisor di Heineken per il birrificio di Assemini

Iniziativa advisor di Heineken per il birrificio di Assemini

Approvato dal MISE il contratto di sviluppo che prevede l’ammodernamento e l’ampliamento dello stabilimento di Assemini della Heineken.
Le riviste Finance Community, Il Mattino e Sud Notizie rilanciano la notizia dell’operazione ponendo l’accento sul ruolo svolto dalla nostra società in quanto advisor finanziario dell’operazione.
Su impulso di Iniziativa è stata infatti attivata la procedura accelerata Fast Track prevista per gli Accordi di sviluppo a favore dei progetti di grandi dimensioni, di rilevanza strategica e con importanti ricadute sul sistema produttivo, e che ha visto il coinvolgimento di Invitalia – Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Autonoma della Sardegna.

Leggi la notizia su:

Finance Community

Sud Notizie

Il Mattino

22 Feb

ANFIA e INIZIATIVA ACCOMPAGNERANNO LE PMI ITALIANE NELLA TRANSIZIONE INDUSTRIALE GRAZIE AL PROGETTO EUROPEO “SURE 5.0”

ANFIA e INIZIATIVA ACCOMPAGNERANNO LE PMI ITALIANE NELLA TRANSIZIONE INDUSTRIALE GRAZIE AL PROGETTO EUROPEO “SURE 5.0”

Le due organizzazioni si sono aggiudicate la partecipazione al progetto “SURE 5.0: Sostenere la transizione verso la sostenibilità e la resilienza delle PMI verso Industria 5.0 negli ecosistemi di mobilità, trasporti e automotive, aerospaziale e difesa ed elettronica”, presentato nell’ambito del programma Horizon Europe e coordinato dal primo polo di competitività europeo del settore aerospaziale, Aerospace Valley. Il progetto vede coinvolti 5 distretti produttivi europei che complessivamente rappresentano più di 1000 PMI e 3 centri di ricerca e tecnologia di eccellenza.

Uscito vincitore nel confronto con altri 25 progetti concorrenti, grazie al ragguardevole punteggio di 14,50/15 raccolto in fase di valutazione, SURE 5.0 si pone l’obiettivo di sostenere la transizione delle PMI coinvolte nell’adeguamento dei propri sistemi produttivi, facendo leva sulla digitalizzazione e sulle tecnologie abilitanti, e, al contempo, promuovendo i principi chiave di Industria 5.0: sostenibilità, resilienza e centralità della dimensione umana. Oltre 90 PMI saranno supportate con servizi resi dai partner del progetto SURE 5.0 e oltre 50 riceveranno un sostegno finanziario diretto. Il progetto ha una durata di 36 mesi ed è stato finanziato dalla Commissione Europea con circa 5 milioni di euro, in parte destinati alle PMI coinvolte.

Le imprese selezionate entreranno a far parte della comunità di progetto, dove si promuoveranno scambi di apprendimento tra le PMI e i leader di organizzazioni esterne dotate di una spiccata competenza di supporto alle imprese su tematiche tecnologiche, business innovativi e sostenibili nel settore manifatturiero.

Un importante risultato – commenta Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA – che permette alle imprese del nostro settore che stanno affrontando la transizione industriale di confrontarsi con le realtà più avanzate per quanto riguarda l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, acquisendo, così, nuove conoscenze utili anche in un’ottica di responsabilità sociale, aspetto a cui le imprese sono attente e sensibili”.

Ivo Allegro, CEO di INIZIATIVA sottolinea come “Dal 2014 ad oggi, con € 435 milioni di progetti di Ricerca e Innovazione e grazie al nostro ufficio di Bruxelles, abbiamo partecipato e supportato con successo progetti italiani sui bandi europei contribuendo così allo sviluppo di innovazioni che concorrono ad alimentare il vantaggio competitivo delle nostre imprese. Essere partner del progetto SURE 5.0 è per noi un importante riconoscimento della qualità delle attività e dei servizi che eroghiamo a supporto dello sviluppo di organizzazioni e territorio.”

 

Leggi l’articolo su FerPress

Leggi l’articolo su NEws Espress

Leggi l’articolo su Il Mondo dei Trasporti

10 Feb

La rivista mensile EconomyMagazine dedica un articolo ad Iniziativa

La rivista mensile EconomyMagazine dedica un articolo ad Iniziativa

Due pagine dedicate alla storia “recente” della nostra azienda, alle tante operazioni portate a termine e al nostro modo peculiare di interpretare la consulenti che ci ha resi un advisor di nicchia molto specializzato sullo scale up di imprese e organizzazioni pubbliche.
Dal project financing per gli impianti sportivi, passando attraverso gli strumenti europei a sostegno della R&S, punta di diamante dell’attività che facciamo a supporto dell’innovazione delle imprese, e attraverso l’attività di corporate finance (M&A e quotazioni in borsa, finanza alternativa) fino ad arrivare al supporto che diamo attualmente ad alcune istituzioni pubbliche sulle tematiche degli aiuti di stato (Pnrr) l’articolo fornisce una panoramica rapida ma approfondita delle nostre attività attuali con alcuni focus su alcune operazioni emblematiche concluse positivamente come la quotazione su Euronext di Airtime Partecipazioni Spa, l’investimento del Fondo Italia Venture II- Fondo Impresa Sud CDP Venture Capital Sgr nel capitale della Sidereus Space Dynamics , l’ingresso del gruppo Tecno nel capitale di AERE Srl e l’incarico presso il Comune di Napoli .
Leggi l’articolo qui:

 

31 Dic

Con Iniziativa nel 2022: i nostri auguri e il video dei traguardi dell’anno appena finito

Con Iniziativa nel 2022: i nostri auguri e il video dei traguardi dell’anno appena finito

Il 2021 è stato per noi di Iniziativa e per i nostri clienti un anno di successi tangibili frutto del lavoro che svolgiamo quotidianamente con passione da oltre 40 anni.
I nostri servizi di advisory valorizzano il rilevante ed esclusivo know how accumulato nel tempo e ci consentono di affiancare imprese e amministrazioni pubbliche contribuendo a generare le condizioni per massimizzare le performance e le opportunità di crescita.
Esperienza, competenza, innovazione, affidabilità, passione e creatività sono le parole chiave attraverso cui decliniamo il nostro posizionamento e il nostro modo di fare consulenza: non i più grandi ma comunque unici e indispensabili per i nostri clienti.
Con questo video vogliamo ripercorrere alcuni dei risultati conseguiti negli scorsi 12 mesi che esemplificano il contributo tangibile che abbiamo dato alla crescita dei nostri clienti e stabilire un ponte di continuità ideale con l’anno che verrà
… anche nel 2022 con Iniziativa per concretizzare le opportunità di crescita.
Auguri!

27 Set

Iniziativa advisor finanziario per la quotazione di Airtime a Euronext

Iniziativa advisor finanziario per la quotazione di Airtime a Euronext

Iniziativa ha assistito, nel ruolo di financial advisor, il gruppo Airtime Partecipazioni S.p.A. nella quotazione a Parigi su Euronext, il principale mercato finanziario e Borsa valori pan-europea dell’Eurozona con più di 1.300 titoli quotati per un valore di circa 3.600 miliardi di euro di capitalizzazione di mercato.

Airtime Partecipazioni controlla un gruppo di aziende ad alto contenuto tecnologico, con un particolare focus sulle Telco. La sua missione è sviluppare opportunità di business guidate da un’elevata prospettiva di innovazione. Nel 2020 ha conseguito un fatturato consolidato di 134 milioni di euro con una consolidata presenza nel mercato europeo e in quello Usa. Il titolo ha capitalizzato il primo giorno € 27,5 milioni ma potrebbe raggiungere i 57 milioni entro il termine della settimana con un collocamento riservato ad investitori istituzionali.

Iniziativa si dimostra ancora una volta un Advisor in grado di contribuire in maniera concreta e sostanziale nell’affiancare i processi di sviluppo delle imprese con competenze assolutamente distintive sulle medie imprese e sulle imprese innovative e tecnologiche.

Si tratta, infatti, della prima quotazione su Euronext attuata da un advisor con una consolidata presenza nazionale e una proiezione internazionale ma con l’headquarter orgogliosamente mantenuto a Napoli.

Leggi l’articolo Il Mattino

Leggi l’articolo Quotidiano Nazionale

26 Mag

LE AZIENDE ITALIANE TORNANO A PRODURRE IN PATRIA: INIZIATIVA E ANGELO CARILLO SU CAPITAL

LE AZIENDE ITALIANE TORNANO A PRODURRE IN PATRIA: INIZIATIVA E ANGELO CARILLO SU CAPITAL

Capital, la rivista che da 40 anni racconta e ispira le storie di successo di imprenditori, manager e innovatori italiani, esce con un interessante articolo sul Reshoring che vede l’intervento del nostro AD Ivo Allegro.

Dopo vent’anni di delocalizzazione, complice la spallata alla globalizzazione data dal Covid, le aziende italiane tornano a produrre in patria.

Il rientro delle produzioni da Asia e India nei Paesi di origine è al centro della nuova politica industriale europea ed internazionale. La prima ondata della pandemia ha rivelato i limiti dei sistemi basati su catene di fornitura distribuite in Paesi lontani.

Oggi il Reshoring rappresenta un’occasione di innovazione per recuperare competenze e valorizzare il Made in Italy, adeguando gli stabilimenti da un punto di vista ambientale e tecnologico ed aumentando Pil e occupazione.

“Dopo anni di delocalizzazioni in Cina o in India alla ricerca di bassi costi di produzione, profitti e nuovi mercati, le imprese si sono accorte che non conviene più”, spiega Ivo Allegro, fondatore di Iniziativa e vicepresidente del gruppo Piccola Industria Napoli. “Le condizioni di lavoro stanno cambiando anche nei Paesi emergenti, aumentano i dazi e i costi di logistica e la pandemia ha messo in evidenza le difficoltà di fornitura. In più le aziende si sono accorte di aver allevato e istruito la concorrenza, disperdendo quel know how manifatturiero e artigianale che faceva la differenza”.

Tra le prime aziende ad accorgersi di quanto il made in Italy sia un plus di mercato c’è la Angelo Carillo, azienda specializzata nel tessile per la casa, che grazie alla consulenza di Iniziativa è impegnata in un progetto di Reshoring parziale che riguarda i prodotti di alta gamma a marchio Reevèr.

Leggi l’articolo su Capital.

09 Apr

Parte il programma “EU4Health”

Parte il programma “EU4Health”

La partenza del programma UE per la salute fa seguito all’adozione della base giuridica da parte del Consiglio il 17 marzo e al voto espresso dal Parlamento europeo il 9 marzo 2021.
Si tratta della tappa conclusiva per la messa a disposizione di €5,1 miliardi volti a rafforzare la resilienza dei sistemi sanitari europei e promuovere l’innovazione nel settore sanitario. “EU4Health” contribuirà in modo significativo alla ripresa post COVID-19 migliorando la salute della popolazione dell’UE, sostenendo la lotta contro le minacce sanitarie a carattere transfrontaliero e potenziando la preparazione e la capacità dell’UE di rispondere efficacemente alle crisi sanitarie future nel quadro della costruzione di una solida Unione europea della salute.
Il programma, proposto dalla Commissione il 28 maggio 2020, è la risposta dell’UE all’impatto del COVID-19 sul personale medico e sanitario, sui pazienti e sui sistemi sanitari dell’UE. EU4Health è il più ampio programma mai realizzato dall’UE in ambito sanitario in termini di risorse finanziarie, e fornirà finanziamenti a stati membri, alle organizzazioni sanitarie e alle ONG.
Gli obiettivi del programma sono:
• migliorare e promuovere la salute nell’Unione;
• proteggere le persone che vivono nell’Unione da gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero;
• accrescere la disponibilità e l’accessibilità, anche in termini economici, di medicinali, dispositivi medici e prodotti di rilevanza per le crisi;
• potenziare i sistemi sanitari, la loro resilienza e l’uso efficiente delle risorse.
“Oggi iniziamo a tracciare un nuovo corso della politica sanitaria dell’UE. L’entrata in vigore del programma ci fornirà gli strumenti per apportare cambiamenti durevoli alla salute pubblica”, ha detto Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare. “La dotazione finanziaria di EU4Health ci consentirà di effettuare investimenti mirati per migliorare la nostra preparazione alle crisi e costruire sistemi sanitari più forti, più resilienti e maggiormente accessibili.”

Prossime tappe
Il programma è entrato in vigore il 26 marzo, con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE. Il primo programma di lavoro per il 2021 sarà adottato e attuato dalla Commissione a seguito di consultazioni con gli Stati membri in seno al gruppo direttivo EU4Health, come stabilito nel regolamento EU4Health. Il programma sarà attuato da una nuova agenzia esecutiva, l’Agenzia esecutiva europea per la salute e il digitale, che è entrata in attività il 1° aprile.
Per ulteriori informazioni fare riferimento al sito della Commissione Europea. È stato pubblicato anche un FAQ, per ora disponibile solo in inglese.

11 Feb

DIGITAL IMPRESA LAZIO

DIGITAL IMPRESA LAZIO

Contributi per il supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI coerentemente con la strategia delle smart specialization con riferimento a commercio elettronico, cloud computing manifattura digitale e sicurezza informatica Avviso “DIGITAL IMPRESA LAZIO” di cui alla Det. n. G08196 del 17 giugno 2019 – POR FESR LAZIO 2014 – 2020  Prot. A0322-2019-29603 –  POR FESR LAZIO 2014 – 2020 – CUP   F83D20003750004 – Codice Progetto POR A0322E0445 – COR 2508060

Iniziativa Cube è una società di consulenza specializzata nel campo del corporate finance, della finanza agevolata, del business advisory e in ambito public con esperienza nell’assistenza tecnica alla programmazione, attuazione e rendicontazione di operazioni e programmi finanziati da risorse pubbliche. Nell’ambito di un progetto di internazionalizzazione, si vuole attuare una strategia di brand awareness che operi principalmente sul web secondo le più avanzate tecniche di comunicazione online. A tal proposito le attività oggetto dell’intervento interesseranno principalmente il digital marketing, ovvero l’insieme di attività SEO (Search Engine Optimization), SEM (Search Engine Marketing), Web, Social e Mobile Marketing svolte per incrementare la visibilità e la rintracciabilità di un sito web attraverso i motori di ricerca per raggiungere obiettivi in termini di reperibilità del sito internet, sia attraverso la ricerca organica che a pagamento, e rafforzare la competitività aziendale valutando il ritorno delle singole azioni con appositi strumenti di web analysis. Il sito web, infatti, non è semplicemente una vetrina, ma una vera “polis” dell’azienda attraverso cui far parlare di sé e al contempo cercare di dialogare con il potenziale cliente.

 

Risultati finali:

A partire da un’analisi del posizionamento aziendale sul web è stato realizzato un audit approfondito sul sito col fine di rilevare informazioni necessarie all’ottimizzazione delle pagine web per i motori di ricerca. Sono state fornite indicazioni tecniche e strategiche da adottare per perseguire un miglioramento nei posizionamenti organici e alla risoluzione di criticità riguardanti la corretta indicizzazione del sito, le performance tecniche e la velocità di caricamento delle pagine, l’architettura del sito in ottica SEO, i metadata, i testi e altri elementi di SEO copywriting. È stata poi predisposta una alberatura del sito web idonea ad una più corretta indicizzazione del sito web, è stata implementata una piattaforma CMS con caratteristiche di usabilità da vari dispositivi e modulo di ottimizzazione dei metadati, per fornire al team interno la più completa autonomia nella gestione dei contenuti, ed è stata strutturata una campagna di digital PR che si è sviluppata su canali selezionati. Parallelamente sono state predisposte campagne di web marketing sui canali di Google Ads e un piano redazionale per i social.

  

Spesa Ammessa:   25.000,00

Sovvenzione Concessa:  12.500,00

Contributi per il sostegno dei processi di digitalizzazione delle imprese del Lazio

 www.europa.eu