17 Mag

EU Missions: nuovo bando per città sostenibili, resilienti e climaticamente neutre

EU Missions: nuovo bando per città sostenibili, resilienti e climaticamente neutre

Nell’ambito del nuovo programma di lavoro delle Missioni EU di Horizon Europe, la missione “Climate-Neutral and Smart Cities” intende investire per una nuova pianificazione e progettazione urbana per città sostenibili, resilienti e neutrali per il clima, per liberare il potenziale di innovazione del trasporto pubblico come spina dorsale della mobilità urbana e per creare distretti di energia pulita positiva.

Call – Research and Innovation actions for support the implementation of the Climate Neutral and Smart Cities Mission (HORIZON-MISS-2022-CIT-01)

  • HORIZON-MISS-2022-CIT-01-01: Designing inclusive, safe, affordable and sustainable urban mobility 

€42 milioni sono stati allocati per sostenere 4 progetti con un budget da €8 a 12 milioni. Il bando è stato aperto il 28 aprile 2022; la scadenza per presentare proposte è il 6 settembre 2022.

Inoltre, il 17 e il 18 Maggio 2022 si terranno gli EU Missions Info Days: durante questa nuova edizione verrà presentata una vasta gamma di nuovi argomenti per tutte e cinque le missioni, fornendo ai potenziali candidati informazioni specifiche sui bandi del programma di lavoro delle Missioni, sulle opportunità di finanziamento e sulle scadenze.

Per maggiori informazioni:finanza@iniziativa.cc

 

16 Mag

Giffoni for kids: al via la call per startup, spin-off e progetti per bambini e ragazzi

Giffoni for kids: al via la call per startup, spin-off e progetti per bambini e ragazzi

E’ partita la call ad evidenza pubblica per Giffoni For Kids, il programma di Giffoni Innovation Hub per l’accelerazione di startup, spin-off e giovani talenti finanziato con l’avviso pubblico “Misure di rafforzamento dell’Ecosistema innovativo della Regione Campania (Por Campania FSE 2014- 2020 – ASSE III obiettivo specifico 14)”. Partner del progetto sono la società di consulenza finanziaria e direzionale Iniziativa Cube s.r.l. e l’Università degli Studi di Salerno con il Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems.

Qualche giorno fa la presentazione all’Innovation Village di Napoli insieme all’assessore regionale all’innovazione, ricerca e startup, Valeria Fascione e a tutti i player coinvolti nell’iniziativa: Luca Tesauro, CEO & Co-Founder di Giffoni Innovation HubJacopo Gubitosi, direttore generale di Giffoni, Marco Messina, partner di Iniziativa e Roberto Parente, Prof. Ordinario dell’Università degli Studi di Salerno.

La call è rivolta a tutte le startup costituite, ma anche a business idea che con la loro soluzione negli ambiti Media, Education, Edutainment, Environment, Health, Design, Communication, Energy, Smart Communities, Games, Food e Fashion, puntino a realizzare un prodotto/servizio o un impatto positivo per il target bambini e adolescenti.

“Contiamo che Giffoni for Kids possa rappresentare una grande opportunità per startup ed innovatori provenienti da tutta Italia – sottolinea Marco Messina, partner di Iniziativa – Grazie ad un programma di accelerazione ad alto valore aggiunto che prevede il coinvolgimento di un vasto network di partner, sia industriali che finanziari, in una location dotata di moderne tecnologie idonea ad alimentare la creatività ed un sistema in grado di generare una pluralità di occasioni per lo sviluppo per le startup partecipanti”

Leggi l’articolo su Quotidiano Nazionale

Leggi l’articolo su Wired

13 Mag

INIZIATIVA PARTECIPA A “LIVING LABS 2022” – ECOSISTEMA TURISMO CIRCOLARE

INIZIATIVA PARTECIPA A “LIVING LABS 2022” – ECOSISTEMA TURISMO CIRCOLARE

Il GAL Escartons, in collaborazione con la Camera di commercio di Torino e la Rete Enterprise Europe Network, organizza un ciclo di living labs su tematici sul Turismo Circolare.

INIZIATIVA partecipa alla prima giornata del 17 maggio. Obiettivo principale è quello di coinvolgere le aziende che possono sviluppare e mettere in campo le soluzioni operative e digitali necessarie a progettare e realizzare un progetto integrato di “turismo sostenibile” attraverso un processo di co-working, che rispetti le priorità dell’agenda dell’Unione europea, a cominciare dal Green Deal e sia in linea con i principi dei 17 Goals di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Aliona Lupu di INIZIATIVA ed Antonia Gravagnuolo del CNR IRISS presenteranno alcune best practice ed il panorama degli strumenti finanziari, anche a valere sui fondi strutturali europei, per supportare lo sviluppo sostenibile del turismo nelle aree rurali e montane. In particolare verranno presentati i risultati raggiunti nell’ambito del progetto europeo HORIZON2020 Be.Cultour.

Per maggiori info: https://forms.gle/ycy6f5ybXhpjimJ39

22 Feb

IGuessMed presentato tra i progetti più innovativi nell’agrifood al Padiglione Italia di Expo Dubai

IGuessMed presentato tra i progetti più innovativi nell’agrifood al Padiglione Italia di Expo Dubai

Si è tenuto martedì 22 febbraio, al Padiglione Italia di Expo Dubai, il Forum  “People, Planet, Prosperity – Italy – U.A.E. shared experiences for a sustainable future in Food & Agriculture”dedicato alla promozione delle esperienze dell’Italia e degli Emirati Arabi Uniti per un futuro sostenibile nel settore alimentare e agricolo.

L’evento, svolto nell’ambito della Food, Agriculture and Livelihoods Week (17-23 febbraio 2022), è promosso dal Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai e dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, in collaborazione con il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA).

Il Forum è stato inaugurato dal Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli e ha riunito agenzie governative, istituti di ricerca, università ed aziende leader del settore per la promozione e la condivisione di idee e prospettive per il futuro sostenibile dei sistemi agroalimentari. L’evento ha discusso il tema dell’innovazione tecnologica applicata al settore agroalimentare a favore di un’economia circolare e di diete alimentari salutari per le persone e sostenibili per l’ambiente.  Tra i progetti di ricerca più innovativi dell’agrifood del Mediterraneo, è stato illustrato “I Guess Med”, vincitore dei bandi PRIMA 2019 per il settore AGROFOOD, progetto coordinato dal CREA, in collaborazione con l’Università di PisaEVIA s.r.l. e Bioplanet s.c., e supportato da Iniziativa nella fase di presentazione e nella sua implementazione, per la quale contribuisce come sub-contractor con riguardo all’attività di project management e di exploitation.

Il progetto, presentato dalla Dott.ssa Alejandra Navarro Garcia, ricercatrice del CREA- Orticoltura e Florovivaismo, e coordinatrice del progetto, ha sviluppato un innovativo sistema di supporto decisionale (DSS)  per le serre nella regione del Mediterraneo che permette la fertirrigazione efficiente e la gestione dei parassiti attraverso il controllo climatico basato sull’Internet of Things (IoT) , permettendo il trasferimento in tempo reale di dati ed informazioni sui dispositivi mobili degli agricoltori.

 

Agenda ed informazioni

16 Feb

Il progetto europeo H3PS coordinato da Tecnam verso il “Finish”

Il progetto europeo H3PS coordinato da Tecnam verso il “Finish”

Si avvia verso il completamento del progetto europeo H3PS (acronimo di “High Power High Scalability Aircraft Hybrid Powertrain”), finanziato nell’ambito del programma Horizon2020 a valere sul bando “Mobility for Growth”.

 

Il progetto è coordinato da Tecnam e ha visto la partecipazione attiva di altri due player industriali di dimensione globale – Rotax e Rolls Royce. Il progetto ha l’ambizione di porre le basi per il futuro dell’e-Aircraft nell’ambito dell’Aviazione Generale. La Tecnam ha anticipato ieri il video del progetto e della prova di volo, che trasmette tutto l’impegno in termini di innovazione, creatività e Italian Style&Design del team internazionale coinvolto.

Iniziativa ha supportato il progetto fin dal suo inizio in veste di subcontractor, nelle attività di project management ed exploitation, così confermando la sua rilevante specializzazione sui temi dell’assistenza nei progetti europei ai fini dello sviluppo di nuovi prodotti e servizi innovativi.

 

Guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=vQq2QqhwzGk

14 Feb

European Innovation Council – adottato il programma di lavoro del 2022

European Innovation Council – adottato il programma di lavoro del 2022

La Commissione ha adottato il programma di lavoro 2022 del Consiglio europeo per l’innovazione. Il programma offre opportunità di finanziamento del valore di oltre 1,7 miliardi di € nel 2022 per permettere a innovatori rivoluzionari di espandersi e creare nuovi mercati, ad esempio nei settori della computazione quantistica, delle batterie di nuova generazione e della terapia genica. Varato nel marzo 2021 come una delle principali novità del programma Horizon Europe, il Consiglio europeo per l’innovazione (EIC) dispone di un bilancio totale di oltre 10 miliardi di € per il periodo 2021-2027.

Il programma di lavoro 2022 dell’EIC contiene diversi elementi di novità, semplifica il processo di candidatura e contribuisce alle politiche dell’UE in diversi settori.

 

Novità

  • La nuova iniziativa Scale-Up 100 dell’EIC: dopo aver già sostenuto, a partire dal 2018, oltre 2600 piccole e medie imprese (PMI) e start-up, l’EIC presenta l’iniziativa “Scale-up 100” volta a individuare 100 imprese promettenti dell’UE ad elevatissimo contenuto tecnologico che potrebbero diventare “unicorni” (cioè aziende con una valutazione superiore a 1 miliardo di €).
  • Investimenti azionari per più di 15 milioni di €: l’EIC Accelerator consentirà alle imprese attive nel campo delle tecnologie di interesse europeo strategico di presentare domande di finanziamento del CEI per un importo complessivo superiore a 15 milioni di €.
  • Maggiore sostegno alle donne innovatrici:
    • sviluppo di un indice dell’innovazione e della diversità di genere per individuare le lacune e incoraggiare la diversità all’interno delle imprese, fornendo in tal modo informazioni coerenti agli investitori, ai finanziatori, ai clienti e ai responsabili politici;
    • l’edizione 2022 del premio dell’UE per le donne innovatrici sarà arricchita da due premi supplementari per le innovatrici di meno di 35 anni. Saranno pertanto assegnati ben sei premi in totale: tre premi alle donne innovatrici più esemplari in tutta l’UE e nei paesi associati a Horizon Europe e tre premi agli “astri nascenti”, ovvero alle innovatrici più promettenti di età inferiore ai 35 anni.

 

Contributo alle priorità politiche

Il programma di lavoro per il 2022 stabilisce una serie aggiornata di “Sfide dell’EIC”, che offrono opportunità di finanziamento per aree tematiche con una dotazione di oltre 500 milioni di € affinché le start-up sviluppino tecnologie che contribuiranno all’obiettivo dell’UE di ridurre le emissioni nette di gas a effetto serra di almeno il 55 % entro il 2030, nonché di sviluppare l’autonomia strategica nelle nuove tecnologie quantistiche, spaziali e mediche.

 

Semplificazione

L’EIC si adopera per migliorare costantemente i propri processi a vantaggio dei candidati.

  • Tutte le imprese in sospeso che non possono essere finanziate dall’EIC a causa di vincoli di bilancio riceveranno automaticamente il marchio di eccellenza, riconoscimento che potrebbe aiutarle a ottenere finanziamenti da altri strumenti dell’UE quali i fondi strutturali, i fondi per la ripresa o altre fonti.
  • Nel 2022 saranno introdotti termini più frequenti per la presentazione delle domande relative alla Transizione e all’Acceleratore del CEI e, in particolare per quanto concerne la Transizione, sarà introdotto un processo di candidatura continuo. Inoltre, quanti si candidano per la seconda volta all’Acceleratore del CEI avranno la possibilità di descrivere e difendere i miglioramenti apportati alla loro nuova domanda.

 

Finanziamento e sostegno del Consiglio europeo per l’innovazione nel 2022

  • Lo strumento “Pathfinder EIC” (del valore di 350 milioni di €) è destinato ai gruppi di ricerca multidisciplinari affinché si dedichino a ricerche futuristiche con potenzialità tecnologiche rivoluzionarie.
  • Lo strumento “EIC Transition” (del valore di 131 milioni di €) mira a trasformare i risultati della ricerca in opportunità di innovazione e sarà incentrata sui risultati ottenuti dai progetti dello strumento Pathfinder e dai progetti di prova concettuale del Consiglio europeo della ricerca al fine di perfezionare le tecnologie e sviluppare un interesse commerciale per applicazioni specifiche.
  • Lo strumento “EIC Accelerator” (del valore di 1,16 miliardi di €) è destinato a start-up e PMI per sviluppare e ampliare le innovazioni a forte impatto potenzialmente in grado di creare nuovi mercati o rivoluzionare quelli esistenti.

Tutti i progetti del Consiglio europeo per l’innovazione hanno accesso ai servizi di accelerazione d’impresa che mettono a disposizione formatori, mentori, consulenti ed esperienza, nonché opportunità di partenariato con imprese, investitori ecc. oltre a una serie di servizi ed eventi.

Martedì 22 febbraio 2022 si terrà una giornata di comunicazione per fornire informazioni sul funzionamento del Consiglio europeo per l’innovazione, sulle modalità di presentazione delle domande di finanziamento, sulle condizioni di ammissibilità e sulle novità di quest’anno. Le sessioni includeranno informazioni sulle opportunità di finanziamento per i gruppi di ricerca, le start-up, le PMI e gli investitori.

 

Scheda EIC

25 Gen

In arrivo gli EU Industry Days 2022 (8-11 Febbraio 2022)

In arrivo gli EU Industry Days 2022 (8-11 Febbraio 2022)

Gli EU Industry Days sono l’evento annuale di punta dell’Europa. Mette in evidenza i frontrunner industriali, le discussioni in corso sulla politica industriale e le possibilità di miglioramento per la base di conoscenze dell’industria europea. È la piattaforma principale per discutere le sfide del settore e co-sviluppare opportunità e risposte politiche in un dialogo inclusivo con un’ampia gamma di parti interessate.

L’evento mira a informare le politiche industriali a livello europeo, nazionale, regionale e locale, nonché a garantire coerenza all’industria europea per creare posti di lavoro, crescita e innovazione in tutto il continente.

Gli EU Industry Days 2022 saranno la quinta edizione dell’evento, e si svolgeranno a Bruxelles dall’8 all’11 febbraio 2022.

L’edizione 2022 stimolerà le discussioni tra gli ecosistemi industriali sui loro percorsi verdi e digitali, per rafforzare la resilienza delle imprese e delle PMI dell’UE. Si terranno discussioni su come le giovani generazioni possono plasmare il futuro dell’industria dell’UE, in linea con la proposta della Commissione di fare del 2022 l’Anno europeo della gioventù.

 

Per maggiori info: info@iniziativa.cc

23 Set

CLIC: Final Conference

CLIC: Final Conference

E’ da poco terminata la “due-giorni” conclusiva del progetto Horizon 2020 CLIC (Circular models Leveraging Investments in Cultural heritage adaptive reuse). La conferenza finale si è tenuta online nei giorni del 22 e 23 settembre ed ha visto la partecipazione dei numerosi Partner coinvolti, tra cui Iniziativa, del Project Officer Ugo Guarnacci e dei rappresentanti di importanti istituzioni nell’ambito del settore culturale e del patrimonio culturale.

Il progetto CLIC è stato condotto per più di tre anni (2017-2021) guidato dal CNR IRISS (prof. Luigi Fusco Girard) ed è nato per favorire l’applicazione dei principi dell’economia circolare al riuso adattivo del patrimonio culturale per ottenere uno sviluppo urbano/territoriale sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale, culturale ed economico.

L’approccio utilizzato è stato di tipo transdisciplinare e sistemico per integrare tecnologia, modelli di business e organizzazione economica, finanza, governance e normative nonché competenze e innovazione sociale, nella prospettiva dell’economia circolare come possibile modello per un’economia più inclusiva, uno sviluppo resiliente e sostenibile. Il progetto combina la conoscenza tradizionale con la conoscenza scientifica, sviluppando business win-win-win multistakeholder, modelli di finanziamento e governance, pianificazione e processo decisionale inclusivi.

Nell’ambito del progetto CLIC il team di Iniziativa, coordinato da Ivo Allegro e Aliona Lupu, ha individuato e proposto 3 meccanismi di finanziamento circolare che affrontano le sfide del patrimonio culturale ed il riuso adattivo per la sua rivalorizzazione.

Nel corso del progetto, inoltre, si è svolta la CLIC International Start-up Competition, nell’ambito della quale Iniziativa ha svolto un programma di mentoring e accelerazione di quattro mesi per migliorare il livello di prontezza delle idee di business dei partecipanti. I vincitori hanno ricevuto assistenza nella messa a punto del proprio modello di business, nella stesura del proprio business plan, nella ricerca di potenziali investitori per una campagna di Crowdfunding e nell’identificazione di bandi rilevanti a valere su Horizon Europe di possibile interesse.

Molti dei Partner coinvolti nel progetto CLIC fanno anche parte del progetto, attualmente in corso, BeCULTOUR (Beyond CULtural TOURism) che risponde all’esigenza di implementare approcci innovativi per promuovere uno sviluppo equilibrato e sostenibile del turismo culturale nelle aree urbane e le regioni Europee, favorendo la cooperazione a livello locale, regionale e transfrontaliero.

Il leitmotive che collega i due progetti nonché l’attuale contesto sociale, che pone un forte accento sul tema dell’economia circolare e sulla sostenibilità, qualifica ancor di più il lavoro svolto da Iniziativa, l’attenzione alle tematiche di attualità e la versatilità dei servizi offerti dall’azienda.

08 Lug

NUOVO STADIO LUCCHESE CALCIO: INIZIATIVA AFFIANCA IL COMUNE DI LUCCA NELLA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA

NUOVO STADIO LUCCHESE CALCIO: INIZIATIVA AFFIANCA IL COMUNE DI LUCCA NELLA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA

INIZIATIVA E’ STATA INCARICATA DAL COMUNE DI LUCCA PER L’AFFIANCAMENTO NELLA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA DI RIQUALIFICAZIONE DELLO STADIO PORTA ELISA, PRESENTATA DALLA LUCCHESE CALCIO E DALLA SOCIETA’ AURORA IMMOBILIARE.
CON QUESTO INCARICO, LA SOCIETÀ DI CONSULENZA CONFERMA IL SUO TRACK RECORD NELL’IMPIANTISTICA SPORTIVA ANCHE CON IL RUOLO DI ADVISOR A SUPPORTO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, IN CONTINUITA’ RISPETTO ALL’ULTERIORE INCARICO IN CORSO PER L’AFFIANCAMENTO DEL COMUNE DI PARMA SULLA PROPOSTA RELATIVA ALLO STADIO TARDINI.

IL PROGETTO DI RESTYLING DELLO STADIO È STATO PRESENTATO LO SCORSO 7 GIUGNO PRESSO L’AUDITORIUM DI SAN FRANCESCO A CITTÀ E TIFOSI.
ALL’EVENTO HANNO PRESO PARTE, OLTRE ALLO STAFF SOCIETARIO ROSSONERO, NUMEROSE AUTORITÀ TRA LE QUALI IL PRESIDENTE DELLA LEGA PRO FRANCESCO GHIRELLI E IL VICE LUIGI LUDOVICI, L’ASSESSORE REGIONALE STEFANO BACCELLI, IL SINDACO ALESSANDRO TAMBELLINI, L’ASSESSORE ALLO SPORT STEFANO RAGGHIANTI E IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA LUCA MENESINI.

16 Giu

Horizon Europe: info-days 2021

Horizon Europe: info-days 2021

Dal 28 giugno al 9 luglio 2021 la Commissione europea organizza la prima edizione degli Info-days di Horizon Europe.

L’obiettivo degli eventi è informare i potenziali candidati sui principali strumenti di finanziamentoi processi e le novità di Horizon Europe, il principale programma di finanziamento dell’UE per la ricerca e l’innovazione con un budget di 95,5 miliardi di euro.

A cavallo tra giugno e luglio si terranno eventi sui seguenti temi:

  • Infrastrutture – 28 giugno
  • Digitale, spazio e industria (cluster 4) – 29 e 30 giugno
  • Sicurezza civile per la società (cluster 3) – 30 giugno
  • Cultura, creatività e società inclusiva (cluster 2) – 1 luglio: Nell’ambito del pilastro 2 di Horizon Europe, il Cluster 2 “Cultura, creatività e società innovative” si concentra sulle sfide legate alla governance democratica, al patrimonio culturale e all’economia creativa, nonché alle trasformazioni sociali ed economiche.
  • The Marie Skłodowska-Curie Actions: cosa cambia sotto Horizon Europe – 1 luglio: Nell’ambito del pilastro 1 di Horizon Europe, le azioni Marie Skłodowska-Curie finanziano ricerca e innovazione eccellenti e forniscono ai ricercatori in tutte le fasi della loro carriera nuove conoscenze e competenze.
  • Salute (cluster 1) – 2 luglio
  • Clima, energia e mobilità (cluster 5) – 5 e 6 luglio: Cluster 5 – Clima, energia e mobilità si concentra sulla doppia transizione verde e digitale per raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050
  • Cibo, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e l’ambiente – 7 e 8 luglio
  • L’Area di Ricerca Europea e l’allargamento – 9 luglio

 

Per programmi e orari dei singoli eventi e altre informazioni rifarsi al sito della Commissione Europea. Non è necessario registrarsi per partecipare agli info-days.