23 Set

CLIC: Final Conference

CLIC: Final Conference

E’ da poco terminata la “due-giorni” conclusiva del progetto Horizon 2020 CLIC (Circular models Leveraging Investments in Cultural heritage adaptive reuse). La conferenza finale si è tenuta online nei giorni del 22 e 23 settembre ed ha visto la partecipazione dei numerosi Partner coinvolti, tra cui Iniziativa, del Project Officer Ugo Guarnacci e dei rappresentanti di importanti istituzioni nell’ambito del settore culturale e del patrimonio culturale.

Il progetto CLIC è stato condotto per più di tre anni (2017-2021) guidato dal CNR IRISS (prof. Luigi Fusco Girard) ed è nato per favorire l’applicazione dei principi dell’economia circolare al riuso adattivo del patrimonio culturale per ottenere uno sviluppo urbano/territoriale sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale, culturale ed economico.

L’approccio utilizzato è stato di tipo transdisciplinare e sistemico per integrare tecnologia, modelli di business e organizzazione economica, finanza, governance e normative nonché competenze e innovazione sociale, nella prospettiva dell’economia circolare come possibile modello per un’economia più inclusiva, uno sviluppo resiliente e sostenibile. Il progetto combina la conoscenza tradizionale con la conoscenza scientifica, sviluppando business win-win-win multistakeholder, modelli di finanziamento e governance, pianificazione e processo decisionale inclusivi.

Nell’ambito del progetto CLIC il team di Iniziativa, coordinato da Ivo Allegro e Aliona Lupu, ha individuato e proposto 3 meccanismi di finanziamento circolare che affrontano le sfide del patrimonio culturale ed il riuso adattivo per la sua rivalorizzazione.

Nel corso del progetto, inoltre, si è svolta la CLIC International Start-up Competition, nell’ambito della quale Iniziativa ha svolto un programma di mentoring e accelerazione di quattro mesi per migliorare il livello di prontezza delle idee di business dei partecipanti. I vincitori hanno ricevuto assistenza nella messa a punto del proprio modello di business, nella stesura del proprio business plan, nella ricerca di potenziali investitori per una campagna di Crowdfunding e nell’identificazione di bandi rilevanti a valere su Horizon Europe di possibile interesse.

Molti dei Partner coinvolti nel progetto CLIC fanno anche parte del progetto, attualmente in corso, BeCULTOUR (Beyond CULtural TOURism) che risponde all’esigenza di implementare approcci innovativi per promuovere uno sviluppo equilibrato e sostenibile del turismo culturale nelle aree urbane e le regioni Europee, favorendo la cooperazione a livello locale, regionale e transfrontaliero.

Il leitmotive che collega i due progetti nonché l’attuale contesto sociale, che pone un forte accento sul tema dell’economia circolare e sulla sostenibilità, qualifica ancor di più il lavoro svolto da Iniziativa, l’attenzione alle tematiche di attualità e la versatilità dei servizi offerti dall’azienda.

08 Lug

NUOVO STADIO LUCCHESE CALCIO: INIZIATIVA AFFIANCA IL COMUNE DI LUCCA NELLA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA

NUOVO STADIO LUCCHESE CALCIO: INIZIATIVA AFFIANCA IL COMUNE DI LUCCA NELLA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA

INIZIATIVA E’ STATA INCARICATA DAL COMUNE DI LUCCA PER L’AFFIANCAMENTO NELLA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA DI RIQUALIFICAZIONE DELLO STADIO PORTA ELISA, PRESENTATA DALLA LUCCHESE CALCIO E DALLA SOCIETA’ AURORA IMMOBILIARE.
CON QUESTO INCARICO, LA SOCIETÀ DI CONSULENZA CONFERMA IL SUO TRACK RECORD NELL’IMPIANTISTICA SPORTIVA ANCHE CON IL RUOLO DI ADVISOR A SUPPORTO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, IN CONTINUITA’ RISPETTO ALL’ULTERIORE INCARICO IN CORSO PER L’AFFIANCAMENTO DEL COMUNE DI PARMA SULLA PROPOSTA RELATIVA ALLO STADIO TARDINI.

IL PROGETTO DI RESTYLING DELLO STADIO È STATO PRESENTATO LO SCORSO 7 GIUGNO PRESSO L’AUDITORIUM DI SAN FRANCESCO A CITTÀ E TIFOSI.
ALL’EVENTO HANNO PRESO PARTE, OLTRE ALLO STAFF SOCIETARIO ROSSONERO, NUMEROSE AUTORITÀ TRA LE QUALI IL PRESIDENTE DELLA LEGA PRO FRANCESCO GHIRELLI E IL VICE LUIGI LUDOVICI, L’ASSESSORE REGIONALE STEFANO BACCELLI, IL SINDACO ALESSANDRO TAMBELLINI, L’ASSESSORE ALLO SPORT STEFANO RAGGHIANTI E IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA LUCA MENESINI.

16 Giu

Horizon Europe: info-days 2021

Horizon Europe: info-days 2021

Dal 28 giugno al 9 luglio 2021 la Commissione europea organizza la prima edizione degli Info-days di Horizon Europe.

L’obiettivo degli eventi è informare i potenziali candidati sui principali strumenti di finanziamentoi processi e le novità di Horizon Europe, il principale programma di finanziamento dell’UE per la ricerca e l’innovazione con un budget di 95,5 miliardi di euro.

A cavallo tra giugno e luglio si terranno eventi sui seguenti temi:

  • Infrastrutture – 28 giugno
  • Digitale, spazio e industria (cluster 4) – 29 e 30 giugno
  • Sicurezza civile per la società (cluster 3) – 30 giugno
  • Cultura, creatività e società inclusiva (cluster 2) – 1 luglio: Nell’ambito del pilastro 2 di Horizon Europe, il Cluster 2 “Cultura, creatività e società innovative” si concentra sulle sfide legate alla governance democratica, al patrimonio culturale e all’economia creativa, nonché alle trasformazioni sociali ed economiche.
  • The Marie Skłodowska-Curie Actions: cosa cambia sotto Horizon Europe – 1 luglio: Nell’ambito del pilastro 1 di Horizon Europe, le azioni Marie Skłodowska-Curie finanziano ricerca e innovazione eccellenti e forniscono ai ricercatori in tutte le fasi della loro carriera nuove conoscenze e competenze.
  • Salute (cluster 1) – 2 luglio
  • Clima, energia e mobilità (cluster 5) – 5 e 6 luglio: Cluster 5 – Clima, energia e mobilità si concentra sulla doppia transizione verde e digitale per raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050
  • Cibo, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e l’ambiente – 7 e 8 luglio
  • L’Area di Ricerca Europea e l’allargamento – 9 luglio

 

Per programmi e orari dei singoli eventi e altre informazioni rifarsi al sito della Commissione Europea. Non è necessario registrarsi per partecipare agli info-days.

03 Giu

Giornate Europee della Ricerca e dell’Innovazione

Giornate Europee della Ricerca e dell’Innovazione

Anche quest’anno, Iniziativa parteciperà alle Giornate Europee della Ricerca e dell’Innovazione, che si si svolgeranno online il 23 e 24 giugno 2021. L’evento annuale della Commissione europea in materia di ricerca e innovazione riunisce i responsabili politici, i ricercatori, gli imprenditori e il pubblico per discutere e plasmare il futuro della ricerca e dell’innovazione in Europa e oltre.
L’edizione 2021 arriva in un momento decisivo per rafforzare lo Spazio europeo della ricerca: l’evento, infatti, coincide col lancio ufficiale di Horizon Europe, il programma di ricerca e innovazione dell’UE più ambizioso di sempre.
L’evento si articolerà su due giorni. Nel primo giorno saranno trattati i seguenti temi:
– Innovazione: la via da seguire per l’Europa,
– la pandemia di COVID-19: lezioni apprese, preparazione e resilienza,
– Verso una strategia europea per le Università: collegare educazione, ricerca, innovazione e servizi per la società.
Mel secondo giorno saranno approfonditi:
– L’avvio della nuova ERA (European Research Area);
– Ricerca e Innovazione per ricostruire meglio;
– Un approccio globale alla R&I: unire le forze per un impatto maggiore;
– Un pianeta sano e pulito per tutti;
– Il decennio digitale e la necessità di non lasciare indietro nessuno;
– Come creare un futuro “verde” insieme?
In parallelo saranno condotti dei workshop, che riuniscono individui ed esperti da aree e settori diversi per costruire connessioni e incoraggiare riflessioni sul futuro dell’Europa. Saranno affrontati i seguenti temi: il trasporto pulito, le industrie creative e culturali, l’innovazione nel settore della salute. Saranno fornite anche suggerimenti e informazioni preziose sui documenti necessari per candidarsi a Horizon Europe.
L’evento virtuale sarà composto da due aree principali: l’Event Area (che ospita le Live Sessions, Workshop, l’Horizon Village, il Networking e la Game Zone) e l’European Research and Innovation Exhibition con oltre 100 dei migliori progetti di ricerca e innovazione. I partecipanti potranno spostarsi facilmente da un’area all’altra e scoprire tutte le funzionalità interattive disponibili.
Dimensioni fondamentali delle Giornate Europee della Ricerca e dell’Innovazione saranno l’apprendimento, il networking e il co-design.
Per l’apprendimento ci saranno panel, discorsi e presentazioni di specialisti nel campo della scienza e dell’innovazione, con un occhio di riguardo alle modalità con cui la R&I può rispondere alle urgenti problematiche globali.
Strumenti di networking come la piattaforma interattiva, la chat, e i sondaggi in tempo reale consentiranno ai partecipanti di mettersi in contatto con altri partecipanti, con specialisti e di partecipare attivamente alla discussione, con possibilità di organizzare incontri virtuali.
Il co-design, lavorare insieme per trovare soluzioni, è un aspetto chiave dell’evento: quest’anno si discuterà, tra gli altri, del futuro dello Spazio europeo della ricerca, del Green Deal, della digitalizzazione, di Horizon Europe e delle sue novità come le Missioni dell’UE, mettendo insieme esperienze e abilità uniche per trovare soluzioni alle sfide globali.
La partecipazione è aperta a tutti i cittadini ed è gratuita.
Per maggiori informazioni, consultare il sito della Commissione.
È stato pubblicato un Q&A sull’evento.

22 Apr

Evento formativo – “Affidamenti in house e motivazione del mancato ricorso al mercato”

Evento formativo – “Affidamenti in house e motivazione del mancato ricorso al mercato”

Si terrà il 7 magio l’evento formativo organizzato da Paradigma Srl “Affidamenti in house e motivazione del mancato ricorso al mercato – Le nuove Linee Guida ANAC e recenti orientamenti giurisprudenziali”.

Nel corso della giornata di studio sarà offerto un approfondito esame del tema degli affidamenti in house, con un particolare focus sulle Linee Guida ANAC in consultazione fino al 31 marzo prossimo.

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti una disamina puntuale delle Linee Guida ANAC sull’in house providing, nonché un’esaustiva ricostruzione del quadro normativo e giurisprudenziale e delle problematiche più discusse in materia nell’attuale fase.

Tra i docenti, che risponderanno in videoconferenza alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti, ci sarà il nostro AD Ivo Allegro.

Per approfondimenti e iscrizioni clicca qui.

31 Mar

Open Call to join the Be.CULTOUR Community

Open Call to join the Be.CULTOUR Community

In the frame of the Horizon 2020 funded project “Beyond Cultural Tourism (Be.CulTour)”, launched recently, ERRIN is publishing an open call to join the Be.CulTour Community.

12 local and regional representatives committed to shaping the future of cultural tourism will have the opportunity to benefit from a fully-funded peer-learning scheme that follows the pilot/mirror approach.

Via quarterly community conversations, dedicated interviews, tailored webinars, and offline learning labs (Brussels in 2022 and Naples in 2023), the community members will interact closely with 6 pilot ecosystems committed to fostering regional development through circular cultural tourism.

The open call and peer-learning programme will be presented on Tuesday, 13th April, 14.00-16.15 CET, in the frame of a webinar on “Creating destinations after a global pandemic: The new competitive advantage of remote areas”.

With the presentation of the Open call and the peer-learning programme, participants will have the opportunity to receive first-hand information, ask live questions and discuss with panellists from additional networks and partnerships, such as NECSTOUR, the EU Interregional Partnership on Sustainable and Digital Tourism, the European Tourism Organisation Association, and the European Destinations of Excellent Network. 

Registration link here

04 Mar

TURISMO SOSTENIBILE: KICK OFF DEL PROGETTO HORIZON2020 A GUIDA ITALIANA “Be.CULTOUR” Iniziativa leading partner del progetto

TURISMO SOSTENIBILE: KICK OFF DEL PROGETTO HORIZON2020 A GUIDA ITALIANA “Be.CULTOUR” Iniziativa leading partner del progetto

Si concluderà domani, venerdì 5 marzo 2021, il kick-off virtuale tenutosi oggi del nuovo progetto di ricerca europeo coordinato dal CNR IRISS di Napoli, dal titolo “Be.CULTOUR: Oltre il turismo culturale: reti di innovazione del patrimonio come motori dell’europeizzazione verso un’economia circolare del turismo incentrata sull’uomo”, finanziato dalla Commissione Europea con 4 milioni di euro. INIZIATIVA conferma la sua leadership sui temi della finanza sostenibile e sui fondi europei agendo come leading partner del progetto.

Dopo aver sbaragliato un’agguerrita concorrenza di 86 progetti concorrenti, grazie al punteggio record di 15/15 raccolto in fase di valutazione, Be.CULTOUR si avvia alla fase di sviluppo di strategie innovative per promuovere un turismo culturale, che si allontana da un approccio consumer-oriented del tipo “stop-and-go” verso uno approccio che pone le persone e i modelli di economia circolare al suo centro, prestando attenzione all’ambiente, alle comunità e alla diversità culturale. Il progetto ha una durata di 36 mesi e coinvolge 15 partner provenienti da 10 paesi europei ed extraeuropei.

L’obiettivo generale del progetto è quello di co-creare e testare strategie e soluzioni innovative per lo sviluppo di un turismo culturale circolare secondo un approccio centrato sulla persona (human-centred development) e mediante l’implementazione di metodologie di innovazione collaborativa e la costituzione di reti di co-innovazione tra organizzazioni del settore pubblico, privato e della società civile per la valorizzazione del patrimonio culturale in aree remote, periferiche o deindustrializzate e paesaggi culturali svantaggiati, così come in aree eccessivamente sfruttate.

Il blocco del turismo globale ha causato perdite straordinarie dal 2020 e tutto il settore è in crisi. Nel contesto di incertezza attuale, il progetto Be.CULTOUR risponde puntualmente all’esigenza di sviluppare approcci del tutto innovativi per promuovere uno sviluppo equilibrato e sostenibile del turismo culturale nelle aree urbane e regioni europee e non-europee, favorendo la cooperazione a livello locale, regionale e transfrontaliero.

Partendo dall’esperienza maturata nell’ambito del progetto CLIC sugli strumenti finanziari in logica social impact ed economia circolare, INIZIATIVA in Be.CULTOUR si occuperà dello sviluppo di strumenti di finanziamento innovativi per supportare la ripresa del turismo in Italia e in Europa, favorendo l’affermazione di un modello di turismo culturale che sia sostenibile nel lungo termine e ispirato ai principi dell’economia circolare.

“Negli ultimi 10 anni abbiamo supportato circa € 400 milioni di progetti di Ricerca & Sviluppo. Nel periodo 2014 – 2021, anche grazie al nostro ufficio di Bruxelles, abbiamo partecipato e supportato con successo progetti italiani sia sui bandi di Horizon2020 sia su altri programmi europei contribuendo così allo sviluppo di innovazioni che concorrono ad alimentare il vantaggio competitivo dei nostri clienti. Essere partner del progetto Be.CULTOUR, finanziato da un programma altamente competitivo come Horizon 2020, è per noi un importante riconoscimento della qualità delle attività e dei servizi che eroghiamo a supporto dello sviluppo di organizzazioni e territorio.” dichiara Ivo Allegro AD di Iniziativa

23 Gen

CLIC Financial Instruments at EU DG EAC Workshop

CLIC Financial Instruments at EU DG EAC Workshop

INIZIATIVA presenterà gli strumenti finanziari sviluppati nell’ambito del progetto europeo CLIC (Horizon2020) durante il workshop on-line organizzato dalla Direzione Generale dell’Istruzione, della Gioventù, dello Sport e della Cultura della Commissione Europea.

Il workshop di 2 giorni, il 25 ed il 26 gennaio 2021, ospitato dalla DG EAC, sarà l’occasione per discutere ed esaminare esempi di strumenti di finanziamento, che sono complementari al sostegno pubblico – a livello locale, regionale, nazionale e dell’UE – con l’obiettivo di identificare fonti di finanziamento aggiuntivo per il patrimonio culturale e le migliori pratiche trasferibili al fine di promuoverne la sostenibilità economica

01 Set

Lancio della CLIC Startup Competition

Lancio della CLIC Startup Competition

Da oggi è possibile partecipare alla “CLIC Startup Competition” coordinata dall’Istituto di Ricerca per l’Innovazione e i Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche nell’ambito del progetto CLIC “Circular models Leveraging Investments in Cultural heritage adaptive reuse“, finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea.

La Startup Competition nasce con l’intento di premiare e sostenere le migliori business ideas e startup nel settore del riuso del patrimonio culturale ispirate ai principi della sostenibilità e della finanza sociale ed etica nell’ottica dell’economia circolare.

In particolare, la Startup Competition si propone di:

– accrescere la capacità imprenditoriale e l’innovazione nel settore del patrimonio culturale;

– fornire nuove opportunità per le imprese e gli innovatori;

– stimolare l’ecosistema delle startup nel settore dei beni culturali

Il bando di gara è rivolto a team informali, start up in fase early stage o pre seed e innovatori che operano nei seguenti – ma non solo – ambiti di intervento:

  • Cultural, safe and sustainable tourism
  • Creative, cultural, education and enterntainement industries
  • Heritage community, social innovation and ethical finance
  • Technologies and materials for the circular city and building
  • Abandoned cultural landscapes regeneration

L’evento finale della Startup Competition si svolgerà a Napoli dal 25 al 27 novembre 2020 in tre giornate in cui verranno coinvolti esperti, ricercatori, imprenditori, policy maker e intermediari finanziari.

La prima giornata sarà dedicata ad un Living  Lab  diviso  in  2 momenti, Inspiring Key Note Speeches, per condividere buone pratiche europee, e i Living Tables, per consentire agli stakeholder provenienti da diversi paesi di confrontarsi.

La seconda e la terza giornata, dedicate alle iniziative innovative e creative della startup competition, prevede 2 azioni, la prima rivolta alla realizzazione dei PITCH con l’aiuto di mentor ed esperti, la seconda alla presentazione delle idee di impresa a una giuria qualificata, che premierà le 5 migliori selezionate.

I progetti vincitori accederanno a un programma di mentoring del valore complessivo di 15.000 € fornito da Iniziativa Cube, partner del progetto Horizon2020 CLIC, e saranno supportati nella messa a punto del business model, nell’elaborazione del loro business plan e nello scouting degli investitori per la raccolta di fondi.