07 Apr

Fondo impresa femminile

Fondo impresa femminile

Prende il via il Fondo impresa femminile che incentiva le donne ad avviare e rafforzare nuove attività per realizzare progetti innovativi nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi, commercio e turismo.

Le domande per richiedere contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati potranno essere presentate secondo il calendario delle date di apertura degli sportelli:

  • a partire dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022, per l’avvio di nuove imprese femminili o costituite da meno di 12 mesi;
  • a partire dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022 per lo sviluppo di imprese femminili costituite oltre 12 mesi.

Scheda Fondo Impresa Femminile

Per maggiori informazioni scrivi una mail a finanza@iniziativa.cc

06 Apr

Patent Box 2022

Patent Box 2022

Lo scorso 15 febbraio è stato pubblicato il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che ha reso operativa la nuova edizione del Patent Box.

Il nuovo incentivo si sostanzia in una maggiorazione del 110% dei costi di ricerca e sviluppo sostenuti in relazione a software protetto da copyright, brevetti industriali, disegni e modelli utilizzati direttamente o indirettamente nello svolgimento dell’attività di impresa.

L’opzione per il nuovo Patent Box ha durata quinquennale ed è irrevocabile e rinnovabile.

Scheda Patent Box 2022

Per maggiori info scrivici una mail a finanza@iniziativa.cc

30 Mar

CONTRATTO DI SVILUPPO Avviso PNRR M1C2 – Investimento 5.2 ‘‘Competitività e resilienza delle filiere produttive”

CONTRATTO DI SVILUPPO Avviso PNRR M1C2 – Investimento 5.2 ‘‘Competitività e resilienza delle filiere produttive”

A partire dalle ore 12.00 dell’11 aprile 2022 le imprese potranno presentare domanda di agevolazione per gli investimenti nelle filiere industriali strategiche e innovative attraverso lo strumento del Contratto di sviluppo.

La dotazione finanziaria disponibile ammonta a 750 milioni di euro.

Per poter accedere ai finanziamenti le domande devono avere ad oggetto la realizzazione di programmi di sviluppo concernenti le seguenti filiere: Agroindustria, Design, moda e arredo, Automotive, Microelettronica e semiconduttori, Metallo ed elettromeccanica, Chimico/farmaceutico.

Scheda “Competitività e resilienza delle filiere produttive”

Per maggiori info scrivi a finanza@iniziativa.cc

29 Mar

Clean Aviation pubblica i primi inviti a presentare proposte

Clean Aviation pubblica i primi inviti a presentare proposte

Il partenariato pubblico-privato Clean Aviation ha lanciato la prima serie di bandi, dando il via al suo piano per catalizzare una transizione verde nel settore.

Nel prossimo decennio, la partnership da €4,1 miliardi tra la Commissione Europea e l’industria mira a dimostrare la fattibilità di velivoli regionali elettrici ibridi, sviluppare tecnologie che consentano velivoli alimentati a idrogeno e stimolare l’innovazione per velivoli ultra efficienti a corto e corto-medio raggio.

Quest’anno sono previsti 13 bandi di ricerca e uno di coordinamento, per un valore complessivo di €737,7 milioni. Ai ricercatori verrà chiesto di lavorare in 3 aree di interesse:

  • Hydrogen-Powered Aircraft
  • Hybrid-electric powered regional aircraft
  • Short/short-medium range Aircraft

A queste si aggiungono azioni di coordinamento e supporto e attività trasversali.

Rendere l’aviazione più verde è uno degli obiettivi principali dell’UE in quanto mira a raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050. L’aviazione ha rappresentato il 3,8% delle emissioni totali di anidride carbonica nell’UE nel 2017 ed è il secondo più grande inquinatore nel settore dei trasporti dopo il trasporto su strada.

La prima fase della nuova partnership fino al 2025 sarà dedicata all’identificazione di tecnologie e concetti per un’aviazione pulita. Dal 2026 in poi, la partnership sposterà l’attenzione sulla dimostrazione di nuove tecnologie. Entro il 2035, l’industria spera che piccoli aerei elettrici ibridi possano entrare nel mercato. Più o meno nello stesso periodo, potrebbero essere in servizio aerei commerciali ultra efficienti a corto-medio raggio.

La Commissione Europea sta investendo nel partenariato 1,7 miliardi di euro da Horizon Europe, mentre il resto del budget di €4,1 miliardi è coperto da attori dell’industria. Questa prima serie di bandi rimarrà aperta fino al 23 giugno.

 

Per informazioni: info@iniziativa.cc

29 Mar

JU: al via il primo bando di Europe’s Rail

JU: al via il primo bando di Europe’s Rail

È stata aperta la prima call della nuova Europe’s Rail Joint Undertaking per attività di R&I nell’ambito del sistema ferroviario europeo.

L’obiettivo del bando è stimolare la diffusione di soluzioni operative e tecnologie innovative nei settori che riguardano la gestione della rete ferroviaria europea, l’automazione e la digitalizzazione delle operazioni ferroviarie, i sistemi sostenibili e resilienti, il trasporto merci su rotaia nella prospettiva delle catene di approvvigionamento e linee regionali e capillari.

I progetti finanziati devono inoltre contribuire agli obiettivi del Green Deal europeo, della Strategia per una mobilità sostenibile e intelligente e del pacchetto “Fit for 55”, nel contesto di ripresa dalla pandemia.

La Call prevede i seguenti 6 topic:

  • A sustainable and green rail system
  • Sustainable Competitive Digital Green Rail Freight Services
  • Regional rail services / Innovative rail services to revitalise capillary lines
  • Intelligent & Integrated asset management
  • Digital & Automated up to Autonomous Train Operations
  • Network management planning and control & Mobility Management in a multimodal environment and Digital Enablers

Il co-finanziamento indicativo di Horizon Europe messo a disposizione da Europe’s Rail per la Call è pari a €234 milioni, per un valore stimato dei progetti di circa €390 milioni.

La scadenza per presentare le proposte in tutti i topic è il 23 giugno 2022.

Un altro invito a presentare proposte riguardante la ricerca esplorativa e altre attività sarà lanciato nella seconda metà del 2022 e sarà seguito da altri, indicativamente su base annuale.

Per maggiori info: info@iniziativa.cc

25 Mar

MITE PNRR – Progetti di ricerca e sviluppo per l’idrogeno

MITE PNRR – Progetti di ricerca e sviluppo per l’idrogeno

Sono stati pubblicati sul sito del Ministero della Transizione ecologica i bandi per assegnare i fondi del PNRR su progetti di ricerca e sviluppo in materia di idrogeno.

L’investimento M2C2 3.5 assegna 30 milioni di euro per progetti di ricerca e sviluppo sviluppati dalle imprese (Bando tipo B) e 20 milioni di euro per i progetti di ricerca fondamentale proposti da enti di ricerca e università (Bando Tipo A).

Le proposte ammissibili devono riguardare: produzione di idrogeno verde; tecnologie innovative per lo stoccaggio e il trasporto; celle a combustibile per applicazioni stazionarie o di mobilità; sistemi intelligenti per la gestione delle infrastrutture basate sull’idrogeno.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili che vanno da un minimo di 2 milioni di euro a un massimo di 4 milioni di euro. I progetti presentati da soggetti pubblici saranno finanziati al 100%, mentre quelli privati dal 25% all’80%, a seconda della tipologia di progetto e della dimensione dell’impresa.

Le domande possono essere presentare dal 24 marzo al 9 maggio 2022.

Scheda Progetti di ricerca e sviluppo per l’idrogeno Bando tipo A

Scheda Progetti di ricerca e sviluppo per l’idrogeno Bando tipo B

Prer maggiori info scrivi a finanza@iniziativa.cc

24 Mar

CONTRATTO DI SVILUPPO – AVVISO PNRR M2C2 – – Decreto del 27 dicembre 2021

CONTRATTO DI SVILUPPO – AVVISO PNRR M2C2 –   – Decreto del 27 dicembre 2021

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 63 del 16 marzo 2022 il decreto 27 gennaio 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico che dà attuazione dell’Investimento 5.1 «Rinnovabili e batterie» del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) attraverso lo strumento agevolativo dei Contratti di sviluppo.

In particolare, l’investimento è finalizzato a promuovere lo sviluppo in Italia dei settori produttivi connessi alle tecnologie per la generazione di energia da fonti rinnovabili, con particolare riferimento a moduli fotovoltaici (PV – PhotoVoltaics) innovativi, aerogeneratori di nuova generazione e taglia medio-grande (industria eolica) e per l’accumulo elettrochimico (settore batterie).

L’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili degli investimenti oggetto del programma di sviluppo non deve essere inferiore a 20 milioni di euro.

Con uno o più decreti del direttore generale per gli incentivi alle imprese saranno fissate le date di apertura e chiusura degli sportelli agevolativi.

Scheda Contratto di Sviluppo Rinnovabili e batterie

Per maggiori info scrivi a finanza@iniziativa.cc

23 Mar

Accordi per l’innovazione MISE

Accordi per l’innovazione MISE

Diventano operativi i nuovi Accordi per l’innovazione del Ministero dello sviluppo economico che puntano a sostenere le imprese che investono in ricerca e sviluppo industriale attraverso contributi e finanziamenti agevolati.

È stato, infatti pubblicato il decreto che disciplina la procedura di presentazione delle domande per le imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane e che presentano progetti d’importo superiore a 5 milioni di euro per realizzare nuovi prodotti e innovativi modelli produttivi.

È prevista la concessione di contributi alla spesa da un minimo del 25% fino ad un massimo del 60% della spesa ammissibile. È prevista anche la concessione di finanziamenti agevolati per un importo pari al 20% delle spese ammesse a progetto.

L’apertura formale dello sportello per richiedere gli incentivi è in programma dalle ore 10.00 dell’11 maggio 2022.

Scheda Accordi per l’innovazione MISE

Per maggiori info scrivi a finanza@iniziativa.cc

23 Mar

Avviso pubblico per il sostegno alle MPMI campane nella realizzazione di progetti trasferimento tecnologico e industrializzazione

Avviso pubblico per il sostegno alle MPMI campane nella realizzazione di progetti trasferimento tecnologico e industrializzazione

È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania numero 31 del 21/03/2022 l’Avviso pubblico per il sostegno alle MPMI campane nella realizzazione di progetti trasferimento tecnologico e industrializzazione – POR FESR 2014-2020 Asse 3 OS 3.1 Azione 3.1.1.

Con una dotazione finanziaria € 20.000.000,00, l’Avviso promuove il finanziamento di progetti di trasferimento tecnologico e industrializzazione promossi da micro, piccole e medie imprese campane nell’ambito delle Aree di specializzazione della RIS 3 Campania 2014-2020.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a € 400.000,00 e non superiori a € 2.000.000,00 e una durata, a partire dalla data di notifica del provvedimento di concessione, non superiore a 12 mesi.

È prevista la concessione di agevolazioni in conto capitale e contributi alla spesa dal 35% al 70% delle spese agevolabili.

Scheda sostegno alle MPMI campane per trasferimento tecnologico e industrializzazione

Per maggiori info scrivi a finanza@iniziativa.cc

16 Mar

Iniziativa advisor di Heineken per il birrificio di Assemini

Iniziativa advisor di Heineken per il birrificio di Assemini

Approvato dal MISE il contratto di sviluppo che prevede l’ammodernamento e l’ampliamento dello stabilimento di Assemini della Heineken.
Le riviste Finance Community, Il Mattino e Sud Notizie rilanciano la notizia dell’operazione ponendo l’accento sul ruolo svolto dalla nostra società in quanto advisor finanziario dell’operazione.
Su impulso di Iniziativa è stata infatti attivata la procedura accelerata Fast Track prevista per gli Accordi di sviluppo a favore dei progetti di grandi dimensioni, di rilevanza strategica e con importanti ricadute sul sistema produttivo, e che ha visto il coinvolgimento di Invitalia – Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Autonoma della Sardegna.

Leggi la notizia su:

Finance Community

Sud Notizie

Il Mattino